Le presenze in un click

L’orario di lavoro: durata e distribuzione

L’art.18 del CCNL Lavoro Domestico disciplina l’orario di lavoro del collaboratore domestico stabilendo che, la durata normale dell’orario di lavoro è quella concordata fra le parti, con un massimo di: 

- 10 ore giornaliere, non consecutive, per un totale di 54 ore settimanali, per i lavoratori conviventi; 

- 8 ore giornaliere, non consecutive, per un totale di 40 ore settimanali, distribuite su 5 giorni oppure su 6 giorni, per i lavoratori non conviventi 

Inoltre, i lavoratori conviventi inquadrati nei livelli B, B Super e C, nonché gli studenti di età compresa fra i 16 e i 40 anni frequentanti corsi di studio al termine dei quali viene conseguito un titolo riconosciuto dallo Stato ovvero da Enti Pubblici, possono essere assunti in regime di convivenza anche con orario fino a 30 ore settimanali. 

Il loro orario di lavoro dovrà essere, di norma e salvo diverso accordo scritto tra le parti, articolato in una delle seguenti tipologie:

- interamente collocato tra le ore 06.00 e le ore 14.00;

- interamente collocato tra le ore 14.00 e le ore 22.00;

- interamente collocato, nel limite massimo di 10 ore al giorno non consecutive, in non più di tre giorni settimanali. 

 

 

Iscriviti alla newsletter, per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità riguardanti il lavoro.