Le presenze in un click

Il riposo settimanale

L’art.14 del CCNL Lavoro domesticodisciplina il riposo settimanale del collaboratore domestico stabilendo che:

-          :  è di 36 ore e deve essere goduto per 24 orela domenica, mentre le residue 12 ore possono essere godute in qualsiasi altrogiorno della settimana, concordato tra le parti. In tale giorno il lavoratorepresterà la propria attività per un numero di ore non superiore alla metà diquelle che costituiscono la durata normale dell’orario di lavoro giornaliero.

Qualora vengano effettuate prestazioninelle 12 ore di riposo non domenicale, esse saranno retribuite con laretribuzione globale di fatto maggiorata del 40%, a meno che tale riposo nonsia goduto in altro giorno della stessa settimana diverso da quello concordato.

-          peri lavoratori non conviventi:è di 24 ore e deve essere goduto la domenica.

Il riposo settimanale domenicale èirrinunciabile.

Laddove fossero richieste prestazionidi lavoro per esigenze imprevedibili e che non possano essere altrimentisoddisfatte, sarà concesso un uguale numero di ore di riposo non retribuito nelcorso della giornata immediatamente seguente e le ore così lavorate sarannoretribuite con la maggiorazione del 60% della retribuzione globale di fatto.

Qualora il lavoratore professi una fede religiosache preveda la solennizzazione in giorno diverso dalla domenica, le partipotranno accordarsi sulla sostituzione, a tutti gli effetti contrattuali, delladomenica con altra giornata; in difetto di accordo sarà data applicazione aquanto detto più sopra.
Iscriviti alla newsletter, per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità riguardanti il lavoro.